Avete votato per la distruzione di questo Paese. ESULTATE! Qui si celebra la vostra vittoria


image_pdfimage_print

 

In questa pagina raccoglierò tutti gli elementi (che siano a me noti) dei passi che faremo verso il buio.
Dei passi che faremo verso la situazione greca e oltre.
Lo faccio affinché i vincitori non dimentichino.
Chi sono i vincitori? Tutti coloro che hanno votato, il 25 Maggio 2014, perché questo avvenisse.
Sono coloro che sono vincitori consapevoli. Coloro, cioè, che rientrano in quella parte di elettorato che dalla distruzione dello Stato sociale e di diritto hanno da guadagnarci (i vari Squinzi, Marcegaglia, Profumo … ).
Ma celebro pure gli stupidi. Coloro i quali, cioè, sono parte attiva del disastro senza neppure aver da guadagnare nulla. Coloro i quali non dovrebbero neppure provare a lamentarsi – visto che hanno quel che hanno chiesto – e sulle cui spalle giace la responsabilità.

A tale fine, è esplicativa la terza legge di Carlo M. Cipolla:

Terza (ed aurea) Legge Fondamentale: Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un’altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.

Questa pagina verrà costantemente aggiornata affinché gli stupidi ricordino.
Inizierò con un riassunto ad oggi (29 Giugno 2014), suddiviso per argomenti. Da oggi in poi, gli aggiornamenti avverranno anche in ordine cronologico.
In testa alla pagina, dopo questa premessa, un indice faciliterà la lettura.
Ringrazio chi vorrà aiutarmi segnalandomi fatti e circostanze (con link a fonti, per favore).

E adesso andiamo a incominciare

Aggiornamento del 13/10/2014: Matteo Renzi in viaggio di piacere in USA (ma lo spaccia per viaggio di Stato); Alluvione di Genova: di chi sarà mai la colpa?  in “Varie”; Il Jobs Act: LAVORATORI, PRRRRRR! in “Riforme istituzionali e (in)Costituzionali”; 

INDICE

Il caso UBS

08 Gennaio 2014 viene pubblicato sul sito di Banca UBS un documento che parla di Renzi, anzi, che spinge Renzi.
Basta una ricerca Google “Renzi UBS” per avere centinaia di risultati:
In ciascuna di queste pagine c’è il link al documento sul sito della Banca UBS. Il documento oggi, non è più a quel link. L’unica traccia che il documento fosse li è dato dal fatto che li link non porta a una “pagina non trovata”. Porta a un documento PDF vuoto. D’altro canto, se il documento avesse circolato nel corso della campagna elettorale sarebbe stato un bel guaio.
Questo è il documento UBS . Leggerete (a pagina 4)

(…) Tuttavia, la Grecia può  godere di una quota generosa dei fondi di coesione dell’Unione europea, in modo che il la sua economia dovrebbe essere in grado di crescere nel 2014.In Italia, invece, a meno che Matteo Renzi riesca a modificare sostanzialmente il percorso delle riforme, il più importante dei paesi periferici, ci sarà probabilmente meno spazio di manovra per negoziare il suo bilancio 2015 con la Commissione europea.

e poi, ancora, a pagina 10 (in testa)

(…) Questa paralisi porterà probabilmente a una maggior pressione da parte della Commissione europea sul governo per la riduzione del rapporto debito-PIL al 60%, che probabilmente limiterà il margine di manovra almeno per il bilancio 2015, a meno che Matteo Renzi non riesca a modificare il percorso di riforma.

e in coda

Sfortunatamente, l’Italia non è riuscita ad aggiustare il costo unitario del lavoro , ancora troppo alto dato che i passati incrementi di salario non erano in linea con gli aumenti di produttività. Infatti, il Fondo Monetario Internazionale (IMF) stima che sia necessario un deprezzamento del costo del lavoro del 10% per incrementare la competitività. Malgrado le misure per risolvere ciò siano una priorità chiave per Renzi, lui molto probabilmente dovrà affrontare una battaglia in salita.

Renzi, quindi, è l’uomo delle banche. Dei poteri economici forti. Superfluo sottolineare che, considerata la tipologia di documento, per essere pubblicato il 7 gennaio 2014 doveva già essere in preparazione mesi prima. Finita la stesura, infatti, il documento, per diventare ufficiale, ha dovuto passare vari livelli di approvazione.
Con incarichi ben precisi, quindi, Renzi era predestinato dalle banche sin da prima delle primarie PD.

(in)Giustizia

Art. 416 Ter del Codice Penale (Scambio elettorale politico-mafioso): Riduzione delle pene. Inoltre, coniugato con la recente “depenalizzazione”, implica che il politico che ha ottenuto favori dalla mafia non andrà in prigione. Aggiornamento del 30/8/2014: Come volevasi dimostrare. La Corte di Cassazione rinvia il “caso Antinoro” ai giudici di Appello. Con la nuova formulazione del 416 ter l’incriminazione è praticamente impossibile


Immunità ai Senatori del Senato riformato:
 Emendamento Finocchiaro/Calderoli per il ripristino. Il Governo, per voce della Ministro Boschi, nega di esserne a conoscenza, per poi ammettere di aver richiesto esso stesso la reintroduzione dell’immunità
Corruzione, evasione fiscale e tangenti: depenalizzazioni a go-go. Evasione fiscale e falsi bilanci e corruzione e tangenti

Responsabilità civile DIRETTA dei magistrati
: Caso vuole che proprio su questo Decreto il Governo non pone la questione di fiducia (Unico caso. Al 19 Giugno, in quattro mesi la questione di fiducia è stata posta 11 volte). Caso vuole che la Lega presenta un emendamento per introdurre la responsabilità civile diretta dei magistrati. Caso vuole che nelle fila del PD ci siano tra 60 e 80 “franchi tiratori”. Caso vuole che il Movimento 5 Stelle si astiene (così evidenziando il vero volto del PD). Caso vuole che l’emendamento della Lega passi.

È in corso la discussione per la Riforma della Giustizia
 (che dovrebbe andare in Consiglio dei Ministri domani 30 Giugno). Tremo solo al pensiero di cosa ne uscirà fuori. Sarà oggetto di aggiornamento della pagina.Contributo Unificato: È una tassa che versa chi si rivolge alla giustizia per vedere riconosciuti propri diritti in materia Civile e Amministrativa. Giusto per rendere più agevole l’accesso ai cittadini, viene aumentata del 15%

Tasse, Tributi e Balzelli

IMU seconde case: Ben più alta rispetto all’ICI e all’IMU. In alcuni casi si arriva all’aumento del 700%

TASI: 
consenso perché i Comuni aumentino (senza giustificazione) dello 0,8%. Il 53% delle famiglie pagherà più dello scorso anno;

Riforma del Catasto: 
(in bozza) Le rendite catastali andranno adeguate ai valori di mercato (ICI, IMU, TASI, TARI e tutti quei balzelli che hanno come base di calcolo l’immobile, peseranno ben gi più
Rendite finanziarie (in effetti “Tassa sul risparmio“, visto che investe anche i conti correnti e tutti i portafogli con la sola eccezione dei BOT). Il prelievo sale dal 20 al 26%. In realtà la misura porta le imposte complessive sul risparmio a una media del 35%.

Raddoppio plusvalenze quote Bankitalia
: Dovrebbe toccare solo le banche che hanno quote Bankitalia. Che, ovviamente, riverseranno sui clienti

Detrazioni IRPEF:
 Tagliate le detrazioni Irpef sopra i 55mila euro, ma al tempo stesso viene impedito alle aziende di rateizzare le rivalutazioni dei beni e degli asset, nonostante a bilancio fossero già state spalmate come prevedeva la legge. Questa sull’Irpef non è certo un aumento di tassa, ma se si tagliano le detrazioni cresce la base imponibile. E in molti pagano di più.

Accise sui carburanti:
 per finanziare l’EXPO

Tassa passaporto:
 raddoppio

Trattenuta fondi pensione:
 dall’11 all’11.5%

IRAP:
 Si abbassa l’aliquota ordinaria, ma si autorizza una maggiore flessibilità sull’aliquota straordinaria. Doppio effetto: aumenta la platea soggetta all’aliquota straordinaria e, per molte aziende, l’IRAP stessa. Esempio proprio in Toscana. Nel 2013 le categorie soggette all’aliquota straordinaria erano 5. Passano adesso a 59, quindi 54 categorie aziendali vedranno l’aumento dall’aliquota ordinaria (3.9) a quella straordinaria (4.82)

Aumento bollo auto:
 Viene abrogato il superbollo per le auto di lusso, ma il bollo auto ordinario subisce un incremento del 12%.

Equo compenso:
 La tassa su tablet e smartphone. Ma anche su chiavette USB e qualsiasi dispositivo in grado di registrare filmati. Esempio sui telefonini: Era € 0,9 Adesso passa da 3 (dispositivi fino a 8 Gb) a 4,80 euro (32 Gb). Un aumento di circa il 500%.

Tassa di successione:
 È già pronta in discussione. Stay tuned

Contributo unificato (Tassa per avviare procedimenti giudiziari): Aumento del 15%. Vedi anche “(in)Giustizia”

Accise Tabacchi: 10 centesimi per le fasce alte e 20 centesimi per le fasce basse. Ancora una volta, le fasce basse vengono colpite in modo più duro come per il Bollo Auto (vedi)

Abolizione di Equitalia La proposta di Legge del Movimento 5 Stelle arriva in aula. A prima firma Causi (PD) viene presentato un emendamento. Uno solo: Abrogare la proposta di Legge. Sicché, discusso e votato (e approvato, ovviamente) questo emendamento, la proposta di Legge non viene più neanche discussa. Non vengono neppure esaminati i singoli articoli. Nulla! Niet! Nein! Come da migliore tradizione dittatoriale, insomma

Riforme istituzionali e (in)Costituzionali

Riforma del senato e legge elettorale: (Riforma Boschi) Le considero un “unicum” perché tale sono. Sono il frutto di quanto previsto nel cosiddetto “Piano di rinascita Democratica” di Licio Gelli (P2). Non voglio dire che è il revanscismo della P2. Chiamate il soggetto come volete, il “Piano di rinascita Democratica” è il codice, la chiave per impossessarsi delle istituzioni democratiche e snaturarle. Per arrivare a modificare l’assetto istituzionale del Paese senza che la Costituzione venga toccata (come fece Mussolini con lo Statuto Albertino)
Il significato intrinseco e assoluto di queste due riforme coniugate, ce lo spiega Ferdinando Imposimato (anche se, pure io, nel mio piccolo, ho fatto cenno alla deriva dittatoriale che queste riforme nascondono specie considerando i soggetti coinvolti in queste riforme)

Titolo V della Costituzione:
 (Riforma Boschi) vedi (s)Vendita infrastrutture e servizi

Immunità nuovi Senatori: (Riforma Boschi) Nonostante le (finte) indignazioni, l’asse PD Lega tiene per reintrodurre (con la benedizione del Governo) l’immunità per i Senatori del nuovo Senato. Approvato, in tal senso, l’emendamento Finocchiaro-Calderoli. Il Giudice Imposimato definisce la reintroduzione dell’immunità come un ulteriore passo del progetto eversivo

Le mazzate alla scuola: Viene presentata come una riforma epocale e infatti lo è, si tratta dell’ultima mazzata alla scuola e al precariato che sarà lasciato definitivamente a casa. Un regalo del governo Renzi, legittimato dal voto europeo e dal consenso degli stessi insegnanti che oggi però sembrano pentiti. Riassumendo: Eliminazione dei precari dalle graduatorie, incremento di 12 ore del monte ore settimanale per gli insegnanti (senza ritocchi allo stipendio, ovviamente), ulteriori tagli per 1,5 miliardi. Spetterà alle maestre faranno le pulizie al termine delle lezioni?  (fonte)

Attacco alle basi democratiche costituzionali: Numero minimo di firme per Leggi di iniziativa popolare passa da 50.000 a 250.000 (e non è comunque garantito che arrivino mai in discussione d’Aula); Modifica all’art. 72 della Costituzione per cui vengono posti in “corsia preferenziale” i ddl che il Governo reputa “essenziali per l’attuazione del programma”. Tali dd. devono essere discussi e approvati entro 60 giorni. In buona sostanza viene istituzionalizzata la “ghigliottina” ogni qual volta il Governo lo reputi, decorsi i 60 giorni, infatti, il testo viene posto in votazione senza modifiche. In buona sostanza, il Governo (cui la Costituzione attribuisce solo il potere esecutivo) espropria definitivamente il Parlamento del potere legislativo. Siamo davvero in presenza di un attentato alla Costituzione dello Stato. O meglio, saremmo, se Berlusconi, nel 2006 a Governo già dimissionario, non avesse modificato l’art  283 del CP (Attentato contro la Costituzione dello Stato). L’originario: “Chiunque, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale, commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni” fu modificato nell’inciso. “Con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale” divenne “con atti violenti”. È complottismo sostenere che il disegno eversivo va avanti, a piccoli passi, da decenni? E se anche questa modifica del 2006, alla luce del ruolo che lo stesso Berlusconi sta avendo in queste “riforme” fosse da considerarsi “disegno eversivo”?

Libertà di coscienza? Cos’è, un piatto Thai?: I Senatori Mineo e Chiti fanno (facevano) parte della commissione Affari Costituzionali del Senato. Siccome, in nome della libertà di coscienza, ritengono una porcata queste riforme, hanno espresso il loro parere in commissione. Ovviamente a Renzi non può star bene e sono stati, quindi, sostituiti d’imperio perché “in Commissione non si può esprimere libertà di coscienza, in aula si“. Dopo l’epurazione, interviene il deputato PD Tonini che sostiene che la libertà di coscienza è un pieno diritto del parlamentare, purché espresso solo all’interno del gruppo (sic!). Definitivamente tagliando la testa al toro, per la Serracchiani la libertà di coscienza può essere sempre liberamente espressa, davanti allo specchio nel corso delle pratiche igieniche quotidiane. L’importante è che MAI e poi MAI si dissenta in pubblico (e men che meno con il voto, in qualsiasi sede espresso) dal Duce (Renzi)  (grazie @nicomad72)

Al Senato prove tecniche di dittatura: Rinvio ad apposito post: 29/07/2014: l’Italia è ufficialmente in dittatura

Numeri a caso nel DDL Pubblica Amministrazione Dopo Cottarelli (cui è stato praticamente risposto “chissenefrega”) anche la Ragioneria Generale dello Stato attesta che non solo non ci sono le coperture, ma le cifre indicate nel Disegno di Legge sono assai sottostimate. Altro esempio di “Governo dei numeri a caso”

Il Jobs Act: LAVORATORI, PRRRRRR! : http://ilcappellopensatore.it/2014/10/lavoratori-e-compagni-prrrrr/

.

(s)Vendita infrastrutture e servizi

Rai Way: Mediante la requisizione di parte delle entrare, la Rai è costretta a vendere Rai Way che detiene e gestisce trasmettitori e ponti radio televisivi. Quelle stesse strutture che, in caso di necessità verrebbero difese con l’Esercito, vengono poste in svendita

Infrastrutture delle Camere di Commercio (riforma Madia):
 Stessa tecnica che con Rai Way. Abbattendo del 50% le entrate delle Camere di Commercio, verranno poste in svendita infrastrutture fondamentali (aeroporti, interporti, autostrade etc sono tutti partecipati dalle Camere di Commercio) e servizi
anche e sopratutto culturali. Teatri, ad esempio, da nord (Teatro alla Scala di Milano) a sud (Teatro Massimo Bellini di Catania) sono partecipati, sostenuti e finanziati dalle Camere di Commercio.

Alitalia:
 A marzo 2008, i francesi di AirFrance-Klm misero sul piatto una proposta da 3 miliardi di euro complessivi, tra acquisto da 1,1 miliardi di euro e commesse per sette anni alla Fintecna che secondo l’intesa avrebbe assorbito 5 mila dipendenti del reparto manutenzione, oltre al mantenimento dei livelli occupazionali esistenti. Berlusconi si oppose alla vendita ai francesi in nome dell’italianità e chiamò al capezzale di Alitalia la cordata dei ‘capitani coraggiosi’, 22 soci pronti a entrare con pochi milioni nel capitale di una nuova compagnia di bandiera, la Cai.
Oggi EHITAD, con soli 500 mln acquista il 49% della compagnia di bandiera. Il piano prevede la bellezza di 2.251 esuberi, il superamento del decreto Bersani (e quindi l’aumento degli slot di Linate), nonchè azzoppamento delle Low Cost alle quali non potranno essere dati vantaggi competitivi e il miglioramento delle infrastrutture di collegamento ferroviario con Fiumicino (un’altra TAV?) EVVIVA!!!

Riforma del Titolo V della Costituzione (in itinere):
 Qualcuno si chiederà perché lo classifico anche qui. Risposta semplice. Costituirà la requisizione dei servizi essenziali in atto gestiti da Regioni e Comuni (Acqua, Sanità e via discorrendo) affinché possano essere liberamente svenduti senza intermediari. Guardate questo servizio andato in onda a “La Gabbia”. Disponete il Plasil a portata di mano. Vomiti chi vuole. Chi non è di stomaco forte, lasci perdere.
Gioiscano gli stupidi:


Le mani sull’oro (riserve auree di Bankitalia):
 Vedi “Europa e austerità 

Debora Serracchiani chiude il punto nascite di Gorizia: Ma state tranquille, mamme. La Presidente ha già la soluzione: Andrete a partorire in Slovenia (qui, sinceramente, amici friulani, ve la siete voluta due volte)

Altre aziende emigrano: FIAT, GTech spostano le sedi in Gran Bretagna per ragioni fiscali. Oltre a non pagare più le tasse in Italia, verranno meno investimenti, ricerca. Per ottenere il regime fiscale inglese, infatti, la sede deve essere EFFETTIVAMENTE spostata in Inghilterra. Anche i titoli FIAT e GTech lasciano la borsa italiana e si quotano in quella di New York. In Pirelli entrano, in quota paritaria, i Russi. Indesit vende a Wirlpool

Svendite continuate: EVVAI!! Padoan è riuscito a piazzare il 35% di CdP Reti (ramo della Cassa Depositi e Prestiti che detiene Terna e SNAM. Dubbi enormi come macigni sia sulla procedura sia sulla opportunità di svendere asset strategici come quelli energetici. Inoltre, nel giro di qualche giorno, un finanziamento non necessario a CdP Reti ha fatto scendere il suo valore (stimato) di oltre 300 mln. La svendita è stata effettuata senza alcuna gara o asta. Non è affatto secondario che tali asset siano stati svenduti a un colosso energetico cinese come GRID. Pare che perfino Padoan non fosse d’accordo, ma Renzi è stato irremovibile. Il sospetto è che, stia creando un circolo vizioso: crea spese senza copertura, dichiara di non voler fare manovre e imporre tasse per creare le condizioni per svendere qualsiasi cosa. (fonte 1fonte 2)

Norme “ad hoc”

Norma “salva-Renzi” (in riforma Madia): Nel Decreto di riforma della Pubblica Amministrazione (90/2014), spunta un emendamento all’art. 90 del D. Lgs. 267/2000. Questa piccola aggiunta, consente a Renzi di superare (in appello) la condanna che la Corte dei Conti gli ha già comminato in primo grado (Berlusconi è stato eccellente maestro)

Norme Farinetti (in riforma Madia):
 Nel Decreto per il rilancio della produttività e dell’economia (91/2014) sono presenti norme che favoriscono Oscar Farinetti (magnate di Eataly)

Art. 11 D.L. 91/2014:
 Condono impianti biogas (circa 40) Regione Marche e Umbria in contrasto con le norme vigenti

Risolto il problema dell’inquinamento: Aumentati i valori di tolleranza. Il decreto Competitività prevede la possibilità di aumentare gli scarichi in mare degli stabilimenti industriali e prevede nuove tabelle per la contaminazione delle aree militari. Alzando fino a 100 volte i limiti di alcune sostanze cancerogene o pericolose per la salute. «Un colpo di spugna vergognoso sulle bonifiche» denunciano le associazioni ecologiste (fonte)

Voluntary disclosure (inglesismo per nascondere “Condono fiscale“): Depenalizzazione per omessa o infedele dichiarazione e il dimezzamento della pena per dichiarazione fraudolenta, insieme al pagamento delle tasse evase, con uno sconto su sanzioni e interessi.

I Deputati arrestati mantengono indennità Camera, stipendio sospeso al deputato arrestato? L’ufficio di presidenza vota no. Favorevole alla sospensione dell’indennità solo il Movimento 5 Stelle (che aveva presentato la proposta). Il deputato di FdI si astiene, tutti gli altri partiti bocciano la proposta

Favori alle banche

Reintroduzione dell’anatocismo bancario: Uno dei soliti ossimori. Con il Decreto “Disposizioni urgenti per il rilancio e lo sviluppo delle Imprese, viene reintrodotto l’anatocismo bancario. Quella diavoleria, in buona sostanza, per cui gli interessi si capitalizzano e producono a loro volta interessi. Il sistema è già stato definito dalla Corte di Cassazione USURA. Giustamente ADUSBEF si arrabbia un filino

Introduzione del POS obbligatorio per autonomi e piccoli professionisti
. (ovvero: “Come ti legalizzo il pagamento del «pizzo» alle banche” Costo circa € 1.200. Non solo, il doppio profitto per le banche consiste nella possibilità di creare moneta dal nulla. L’introduzione del POS obbligatorio costituisce di fatto la legalizzazione del “pizzo”. Se è obbligatorio, significa che tutte le entrate sono sottoposte a “commissione

Da: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=699878866715329&set=a.522465337790017.1073741826.522391027797448&type=1&permPage=1

Prestito vitalizio ipotecario. Una vera genialata!! Siccome io Stato sono cosciente che ti do una pensione da fame e so che da qui a poco la pensione che ti darò servirà per mantenere te o il tuo gatto, non entrambi, allora ti do la possibilità di dare la tua casa alla banca e cercare di sopravvivere. Funziona così: la banca fa stimare il valore di mercato dell’appartamento, accende un’ipoteca ed eroga una somma che varia tra il 18 e il 40% di quel valore a seconda dell’età e del sesso (cioè dell’aspettativa di vita) del proprietario. L’operazione è terminata e da quel momento cominciano subito a cumularsi gli interessi sulla somma erogata. Facendo alcune stime, il vitalizio può ammontare per un appartamento del valore di 300mila euro a circa 54mila euro se il proprietario ha 65 anni. In caso  di un proprietario 80enne di un’abitazione del valore di 1,5 milioni di euro, può arrivare al 30% di quel prezzo, ossia a circa 470mila euro. I figli del soggetto avranno due opzioni: vendere la casa liquidando alla banca prestito e interessi, oppure reintegrare prestito e interessi decorsi fino alla morte del proprietario, e tenersi l’immobile. Considerato che è stato appena ripristinato anche l’anatocismo, è un vero affare (per le banche, ovvio)

Europa e austerità

Dichiarazioni di principio di Renzi: Basta austerità. L’Europa deve cambiare. L’Italia ha bisogno di flessibilità.

Il PD per Schulz: Che è il signore che ha sostenuto che non avrebbe consentito flessibilità alcuna

Sostegno a Junker:
 Ecco chi è Junker (imposto da Angela Merkel, che fa curriculum). Alcoolizzato, ma lucido (garantisce Angela Merkel) e comunque è proprio una personcina a modo (garantisce Obama. Vedi anche “Yes Sir”)

http://www.controinformazione.info/il-suicidio-dei-governi-europei-allinterno-della-stessa-unione/

Renzi per l’anticipazione del pareggio di bilancio: Ma come non doveva battere i pugni sul tavolo per ottenere flessibilità? Beh, avrà cambiato idea Certo, il fatto che da questo piccolo cambio di idea nasca una manovra d’autunno di oltre 20 miliardi, è puramente accidentale.

Renzi detta le linee all’Europa:
 Beh, se le detta come abbiamo visto al punto precedente, la strada è tutta in discesa. Certo che però, il fatto che di Renzi in Europa ne parli solo la stampa italiana, mi fa sorgere qualche sospetto. Infatti, “delle due l’una: o il panorama informativo internazionale è in stato confusionale, oppure, con pochissime eccezioni, sono i media italiani che hanno perso il senso della realtà. E con esso il dovere di informare con onestà.“, dice Alberto Crepaldi. (ma anche io ho già accennato alla vergogna tutta italiana di una stampa serva e asservita)

Le mani sull’oro (riserve auree di Bankitalia):
 Per Delrio privatizzazioni e dismissioni non bastano piùLa proposta è «Quella di Romano Prodi e Alberto Quadrio Curzio, gli euro union bond, cioè la mutualizzazione del debito. Si crea un fondo federale europeo al quale ogni Stato conferisce un pezzo del proprio patrimonio immobiliare e non. Sono garanzie reali che possono essere utilizzate in parte per investimenti strutturali in parte per alleggerire il debito pubblico. A quel punto non faticheresti più a trovare 3 miliardi di euro l’anno dalle privatizzazioni ma taglieresti il debito del 25-30%». Secondo la proposta in questione «l’oro delle riserve, in pratica, costituirebbe garanzia reale a fronte dell’emissione di eurounionbond»

Nuove discariche radioattive: Ce lo chiede l’Europa?

Dove trovo altri 3 miliardi?: ISTAT rivede al ribasso le stime di crescita. Si attesterà sullo 0%. Il Paese è in stagnazione e senza lavoro.  Questa ulteriore decrescita implica che, ai circa 20-25 mld della sempre più probabile manovra d’autunno, dovranno aggiungersene altri 3

Allarme malnutrizione per gli anziani: numeri impressionanti degli anziani che finiscono in ospedale perché, travolti dalla crisi, non possono permettersi di mangiare né pesce né carne.

Nuovo record del debito pubblico: A Maggio 20 miliardi in più rispetto ad Aprile, nonostante le entrate fiscali abbiano visto un incremento di 1,6 miliardi. Dall’inizio dell’anno il debito è cresciuto di 96 miliardi (fonte)

Lavoro

Piano Poletti: Ancora una volta, invoco la chiarezza e la lucidità di Ferdinando Imposimato sulla “riforma del Lavoro“. La deprecata riforma Fornero è come scritta da Madre Teresa di Calcutta, al confronto

Disoccupazione cresce: La flessibilità del mercato del lavoro continua a mietere vittime. Disoccupazione ai massimi storici e ancora in aumento costante.

Cassa integrazione a rischio: Manca la copertura per il rinnovo della cassa integrazione in deroga. Sono a rischio circa 50.000 lavoratori

Le mazzate alla scuola: Vedi Riforme istituzionali e (in)Costituzionali

Ti assumo solo se sei “Balilla” ehm … PD: La Serracchiani ha bisogno di assumere una persona (ma proprio una, eh?) presso la segreteria della presidenza della giunta regionale Friuli Venezia Giulia (di cui è Presidente, ancora. Ricordiamolo). E siccome non ha più disponibilità di posti fiduciari (ma quanti ne ha assunti) da mandato al Capo di Gabinetto Maio di assumere tramite agenzia interinale. Rispetto a tante persone con curriculum di tutto rispetto, la persona prescelta desta qualche perplessità. In pratica, l’unico punto qualificante è l’essere stato vice sindaco PD a San Giorgio di Nogaro

Nomine

Giorgio Alleva Presidente ISTAT: 43 studiosi di università italiane e straniere chiedono conto in una lettera aperta al governo della scelta del professore de La Sapienza come nuovo presidente dell’Istituto nazionale di Statistica. Definiscono il suo “curriculum estremamente modesto” rispetto a quello degli altri candidati. Tra i firmatari ci sono Tito Boeri dell’Università Bocconi e Luigi Zingales dell’Università di Chicago I firmatari si chiedono quindi se governo si renda conto “dell’effetto che fatti del genere hanno sulla reputazione del nostro Paese nella comunità scientifica internazionale, sulla cosiddetta fuga dei cervelli nel settore della ricerca? Molti giovani studiosi penseranno – aggiungono – che se questa è la considerazione che la ricerca in Economia e Statistica ha nel nostro Paese, meglio approfittare delle occasioni che si presentano per andarsene o per non tornare”. Link alla fonte“.

Ambiente

Risolto il problema dell’inquinamento: Aumentiamo i valori di tolleranza: Il decreto Competitività prevede la possibilità di aumentare gli scarichi in mare degli stabilimenti industriali e prevede nuove tabelle per la contaminazione delle aree militari. Alzando fino a 100 volte i limiti di alcune sostanze cancerogene o pericolose per la salute. «Un colpo di spugna vergognoso sulle bonifiche» denunciano le associazioni ecologiste (fonte)

Nuove discariche radioattive: Ce lo chiede l’Europa?

Shale gas: (gas di scisto): Vedi “Yes Sir

MUOS  (Mobile User Objective System): Vedi “Yes Sir

Yes Sir

Juncker è l’uomo giusto (di Obama): Jean Claude Juncker è l’imprescindibile Presidente (dice Mr Obama)

Dietro alla nomina del presidente della Commissione si intravede l’influenza degli Stati Uniti, che attendono di facilitare il progresso del loro programma: limitazione della sovranità degli Stati membri dell’Unione Europea e creazione di un vasto mercato transatlantico.
Da questo punto di vista  Jean Claude Juncker  è la personalità ideale per Washington da quando  fu obbligato a dimettersi nel suo paese- il Lussemburgo- quando fu dimostrato che lui era un agente operativo dei servizi segreti della NATO. (1)In questo modo, non soltanto i capi di Stato e di governo dei loro paesi della UE stanno rinunciando alla loro autorità ma stanno anche installando in posizione di comando un agente dichiarato  della Gladio.Le conseguenze di questa nomina non si faranno sentire nell’immediato ma il verme si trova dentro il frutto. Quando arriverà la crisi fra i diversi protagonisti, sarà già troppo tardi.

Acquistiamo gli F35 per spegnere gli incendi: Sembrava una sciocchezza, quando la disse Francesco Boccia (PD – Presidente Commissione Bilancio della Camera), e invece è proprio vero. Considerato che si incendiano con la facilità dei fiammiferi, gli incendi occorrerà pur spegnerli, no?

Shale gas (gas di scisto): Stiamo parlando di metano imprigionato in formazioni geologiche dette “scisti” in quantità estremamente abbondanti. Per estrarlo si fa una perforazione per innestare nel giacimento un tubo dove viene iniettata acqua miscelata a composti chimici ad alta pressione. Ciò provoca la fratturazione di queste rocce, il cosiddetto “fracking”, ed il gas viene liberato. Ma in tal modo si crea un mini-giacimento che si esaurisce in breve tempo, dando luogo ad un moltiplicarsi devastante di trivellazioni, ed a grandi quantità di acqua contaminata da composti chimici tossici che insieme a parte del gas finisce nelle falde ed avvelena i pozzi e gli acquedotti. (dal blog rinnovabili.it). Il sospetto che l’ombra di Obama si allunghi dietro la “crisi Ucraina” e che questa sia determinata proprio dalla battaglia per la fornitura del gas è molto forte. Ovviamente, il buon Matteo Renzi scatta sull’attenti.

MUOS Essendo tra le più complete e sintetiche, prendo a prestito la descrizione fornita da “Il Velino“:

In Sicilia lo chiamano il Muostro. Si tratta del Muos (Mobile User Objective System), un sistema di comunicazione militare di ultima generazione con cui la Sicilia potrebbe diventare il più importante centro propulsivo dell’esercito Usa nel Mediterraneo. Antenne ad altissima frequenza, trasmettitori da quasi 20 metri di diametro, 2500 metri quadrati di cemento tra strade e strutture. Gli Stati Uniti hanno previsto quattro centrali Muos nel mondo; quella siciliana si troverà a Niscemi (in provincia di Caltanissetta), le altre in zone desertiche dell’Australia, della Virginia e delle Hawaii. Il Muos siciliano verrà installato in contrada Ulmo, area nei pressi di Niscemi in cui la marina americana possiede già una centrale composta da 41 antenne che mettono in contatto il mare nostrum con l’Asia sud-occidentale, l’Oceano Indiano e l’Oceano Atlantico. La contrada Ulmo fa parte della riserva naturale la Sughereta, che conserva gli ultimi lembi siciliani di foresta mediterranea sempreverde.La zona prescelta per la costruzione delle enormi antenne satelllitari era stata in un primo tempo quella della base militare americana di Sigonella, nella piana di Catania, ma dopo alcuni accertamenti di tecnici statunitensi era arrivato un contrordine: le emissioni prodotte dalle potenti antenne potrebbero interferire con i sistemi d’armi e gli esplosivi della base. Il progetto del Muos è nato nel 2001 (con il governo Berlusconi), da un accordo bilaterale tra Italia e Usa, poi ratificato nel 2006 (con il governo Prodi) e infine lasciato in mano alla Regione Sicilia. Di tutto questo a Niscemi s’è saputo solo nel 2008

Delle quattro centrali MUOS, quindi, quella di Niscemi è l’unica a non essere installata in zona desertica.
La zona prescelta in un primo momento è stata scartata perché interferiva con sistemi d’armi ed esplosivi, ma il nostro prode Governo ha la assoluta certezza che non sia dannoso per la salute (Mistero della Fede). A tale fine c’è un bel rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità. È davvero un gran peccato che scienziati del Politecnico di Torino e de “La Sapienza” di Roma dicano l’esatto contrario. Le uniche zone della Sicilia non soggette a “Rischio Alto” sarebbero i due triangolini in rosso ai vertici nord dell’isola
Da: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=630686296963392&set=a.328238007208224.83489.316665035032188&type=1&theater
Il 19 Giugno, in Senato sono state discusse diverse mozioni che, a diversi livelli, chiedevano uno stop a queste installazioni, ma sono state tutte respinte, infatti:

Nel corso della discussione  il sottosegretario per la Difesa, Gioacchino Alfano ha difeso a spada tratta l’impianto non facendo il minimo riferimento a tutti i dubbi espressi dagli scienziati indipendenti, come quelli del Politecnico di Torino o de La Sapienza di Roma. Ha citato solo il controverso  documento dell’Istituto superiore di sanità. Quello che fa comodo al Governo Renzi che, come quelli precedenti, pur di accontentare gli americani, cammina sulla testa dei siciliani. (fonte)

A schierarsi contro, solo Movimento 5 Stelle e SEL. Della maggioranza, solo la Sen. Padua (PD) si sarebbe indignata, ma come nelle migliori tradizioni degli “indignati PD”:

In coscienza e coerenza con il mio percorso politico, avrei votato contro, non l’ho fatto unicamente per responsabilità nei confronti del gruppo di cui faccio parte (fonte)

Parole a vanvera

Notizie delle auto blu?:  C’è qualcuno che ha più notizie delle auto blu in vendita su ebay? Come mai le fanfare non suonano più? Perché è un enorme flop, ecco il perché. Nel frattempo, le proposte di ridurre gli acquisti di auto blu e devolvere i fondi verso l’acquisto di mezzi per i Vigili del fuoco viene bocciata

Piano scuola (la strana logica): Ricordate i 3,5 miliardi di stanziamento per la ristrutturazione delle scuole? Bene, ne sono stati sbloccati solo 784 milioni e solo virtualmente per di più. Neppure un centesimo è ancora arrivato alle scuole, ma … se i lavori non iniziano la colpa è delle scuole (la strana logica!). Per quanto riguarda il vero “piano” che Renzi ha in serbo per le scuole, vedi “Le mazzate alla scuola” in Riforme

Abolizione di Equitalia Cavallo di battaglia di Renzi per le primarie, è finita … vedi Tasse, tributi e balzelli

La coerenza di Debora (Contagia o è caratteristica da curriculum?)

Il PIL non incide nella vita quotidiana dei cittadini: Lo ha detto Renzi. Giuro, lo ha detto. Dopo aver finalmente ammesso che lo 0,8% di crescita su cui si basava il DEF è sempre stato un miraggio, per sminuire il fallimento totale ha aggiunto la frase:

È un vero peccato che tra il limite minimo e il massimo della forbice che ha indicato, ci siano oltre 16 miliardi di euro di mancata crescita. Il che significa: meno produzione, meno posti di lavoro, più licenziamenti e, in termini di rapporti con il debito, più tasse. 16 miliardi di tasse in più!

L’estensione della platea per gli 80 Euro? Forse no: Renzi adesso “non garantisce” che la platea dei beneficiari degli 80 Euro (che comunque non sono 80. Ho visto buste con 24 centesimi!!!) possa essere ampliata possa essere ampliata Eppure in campagna elettorale li aveva promessi con matematica certezza

Numeri a caso nel DDL Pubblica Amministrazione Vedi Riforme istituzionali e (in)Costituzionali

Renzi chi?

Gira voce che nella vicenda Matteo Renzi vs Alessandro Maiorano, addirittura l’avv. Carlo Taormina avrebbe assunto la difesa di Alessandro Maiorano. Se così fosse, Renzi deve averla combinata davvero grossa, stavolta


E venne l’ora in cui la preda divenne cacciatore: All’udienza del 7 luglio Renzi non si presenta. Neppure rappresentato dall’avvocato. Non si costituisce. Il Prof. Taormina, intuendo che Renzi abbia qualcosa da nascondere, gratta un po la superficie e … Abuso d’ufficio e corruzione in concorso, Peculato continuato, Associazione a delinquere, Ricettazione sono i capi d’accusa della denuncia di Maiorano a Renzi

Le amicizie inquietanti

Michael Ledeen:  C’è così tanto da dire. È fra le figure più inquietanti. Appare, come uno spettro, nelle pagine più buie della nostra storia. Dall’assassinio di Aldo Moro, alla strage di Ustica, al caso Achille Lauro, al tentato omicidio di Papa Giovanni Paolo II…  Il tutto in atti ufficiali. Atti depositati presso le Camere in quanto atti prodotti dalle Commissioni Stragi, dalla Commissione Anselmi (P2). Così tanto da dire che su Michael Ledeen, che, da personaggio non gradito all’Italia, è oggi consulente di Renzi ho fatto un post a se stante Yoram Gutgeld:  (ma è vero che in tedesco “Gutgeld” significa “moneta buona”? Cognome … profetico.) È il consulente economico di Matteo Renzi.
Considerato il pedigree, anche Gutgeld merita post a parte. Con Gutgeld la “visione” economica della McKinsey è direttamente innestata nel pensiero del PD
Altri:  Rinvio senza aggiungere altro a un articolo de “l’Unità” (quando non tifava Renzi, ovvio)

Varie

Le sedie d’oro della Serracchiani:  108 sedie a quasi 1.000 Euro l’una. E comprate in America. Oltre al danno (la spesa enorme), anche la beffa. Il Nord-Est, non è fra i massimi produttori di sedie? Se proprio la Regione Friuli Venezia Giulia non poteva fare a meno di una spesa simile, non poteva ristorare un po’ l’economia friulana?
Corte dei Conti sulla Serracchiani: È inutile, pur di somigliare a Renzi non sanno più che inventarsi. Pure le indagini della Corte dei Conti per assunzioni sospette della Serracchiani
L’assessore si dimette, la Serracchiani non accetta le dimissioni: Indagato per “irregolarità amministrative” (contributi irregolari) l’assessore Torrenti rimette l’incarico. La Serracchiani non accoglie le dimissioni e si limita ad avocare a se le deleghe. Adesso, Torrenti, senza alcuna delega, continua a prendere l’indennità. È il PD!
Arte o pedo-pornografia?: Per il Maxxi di Roma – presieduto da Giovanna Melandri – è arte. Per l’Osservatorio dei diritti dei minori è pedo-pornografia. Franceschini tace. Certo è che la statua del fratelli Chapman non è proprio una “passeggiata”
Cracolici pensava che l’Assemblea Regionale Siciliana fosse il suo bancomat: Fiori per la moglie, spese farmaceutiche, canone RAI, la sua TARSU, la gita per la figlia … Tutto a spese della collettività. In conferenza stampa aveva detto che aveva acquistato solo alcuni panettoni per i dipendenti del gruppo, invece è il caso più eclatante di uso del denaro pubblico per fini personali. Palma d’oro a Cracolici
Matteo Renzi in viaggio di piacere in USA (ma lo spaccia per viaggio di Stato)http://ilcappellopensatore.it/2014/09/renzi-in-usa-viaggio-famiglia-renzi/ 
Alluvione di Genova: di chi sarà mai la colpa? Dopo un interminabile scarica barile (poco mancava che la colpa fosse del buon Dio), Renzi tuona: “basta con gli scarica barile. La colpa è della burocrazia”. Eppure, forse qualcuno, fra cui lui stesso, una responsabilità diretta la ha. Quello di Genova è un disastro (con morto) annunciato.
Qui il link al servizio de “La7”

Twitter: @steal61

Potrebbero interessare: