Cazzo, mi son perso i verdi


image_pdfimage_print

Io credevo che il Movimento 5 Stelle fosse un movimento costituito da gente informata.

Credevo, ma non è così.
Grazie al Cielo c’è una stragrande maggioranza di gente informata, ma, come spesso accade, i non informati fanno più rumore.
ALL’ARMI DEMOCRAZIA DIRETTA IN PERICOLO!!! I VERDI NON SONO FRA LE OPZIONI!!!!!
Perché avrebbero dovuto? Se ci fossero stati me ne sarei sinceramente stupito.
La mia personale valutazione basata sui fatti: Grillo ha più volte contattato i Verdi e si è sottoposto alle porte chiuse e all’irrisione, solo perché sapeva che nel Movimento il tifo da stadio c’è ed è forte.
Vediamo un po chi sono i Verdi Europei?
Cominciamo con “Europa quotidiano” (per chi non lo sapesse, è l’organo ufficiale del PD) che il 27 Maggio, esaminando il voto europeo scrive
(http://www.europaquotidiano.it/2014/05/27/linevitabile-grande-coalizione/)
In buona sostanza, a causa della perdita di seggi del PPE e la mancata crescita delle stampelle solite (Verdi Europei e GUE) sono costretti ad appalesare quel che è sempre stato: le “larghe intese europee” per continuare con la politica criminale fin qui portata avanti.
 
Se qualcuno immaginava che i Verdi fossero opposizione (come il Movimento 5 Stelle ha dimostrato di saper essere), #buongiornomondo.
Si svegli dal sogno. 
Non lo sono più di quanto SEL lo è in Italia.
Non lo sono mai stati!!
 

I Verdi Europei (questo, almeno, spero lo sappiano tutti) assumono la linea politica dettata dalla delegazione tedesca in quanto la delegazione più numerosa proviene dalla Germania (Fatto n° 1. Chiediamoci il perché)
 
Quindi, da un lato auspicano una Europa bucolica, tesa verso le energie rinnovabili (investimenti che l’Europa non fa), tesa verso l’ambiente, verso i popoli e verso la loro libertà (L’Europa ha dimostrato l’asservimento alle multinazionali e la schiavizzazione dei popoli mediante gli strumenti economici) e dall’altro, nella realtà del voto in Parlamento Europeo, sostengono quegli strumenti economici mediante i quali i popoli vengono schiavizzati.
 
Vediamo qualche esempio.
 
Da una conversazione twitter intercorsa fra me e Monica Frassoni:
 
 
La sig.ra Frassoni, in risposta a post in questo stesso blog “Le alleanze al Parlamento Europeo” e “I Verdi giocano a scacchi” mi fornisce link che dovrebbe servire a fugare i dubbi: http://monicafrassoni.it/info-o-intox-verdi-europei-e-il-fiscal-compact/.
 
Lungi dal fugarli, li conferma.

I Verdi Europei hanno votato a favore di Fiscal Compact, di MEF e di ERF sostenendo si tratti di strumenti di solidarietà fra gli Stati. Una sorta di Eurobond proposti dal Movimento 5 Stelle.

 
Ora, chi non conosce il MES, il FISCAL COMPACT e l’ERF, nonchè le differenze fra l’ERF e gli Eurobond proposti dal Movimento 5 Stelle, mi faccia il gradito piacere di astenersi da qualsiasi discussione in merito a qualunque argomento riguardi l’Europa (e quindi alla scelta dei gruppi)!!!
 
Il Movimento 5 Stelle, purtroppo, ci ha abituati che ciò che si proclama è esattamente, senza sbavature, ciò che viene portato avanti nelle sedi Istituzionali.
 
Rimaniamo per un attimo in Italia e vediamole le attività dei Verdi italiani.

Dove sono quando si parla di TAV e di MUOS? Chi si intesta queste battaglie, davvero, oltre che il Movimento 5 Stelle?

Andiamo più sul locale e ricordo agli amici catanesi che i Verdi, in giunta con Enzo Bianco, permisero e avallarono lo scempio del Boschetto della Plaja per far posto all’ipermercato “Auchan” – che oggi giace come uno scheletro abbandonato, visto che nel corso dei decenni ben altri e ben più ampi “Parchi commerciali” sono sorti (sempre nella piena e totale distrazione dei Verdi)

Ampliamo le vedute, per un attimo

I Verdi Europei, che propugnano la solidarietà fra i popoli, dove sono (GreenPeace inclusa) mentre in Grecia si celebra l’olocausto di un popolo e della sua plurimillenaria democrazia?

Corrono felici per i prati sventolando “soli che ridono” e cantando “le bucoliche”?

Con Decreto Presidenziale, ad esempio, il Parlamento greco viene posto in vacanza forzata

 
Ma nel frattempo, la Grecia è vittima della peggiore oppressione e repressione. Non è più consentito protestare neppure per diritti violati in modo accertato

E ci stupiamo se i Verdi non sono fra le opzioni?

Che aperture hanno davvero dato i Green? Abbiamo letto le “dichiarazioni di apertura” fin qui rese dai Verdi?

Abbiamo ascoltato il video di Bové?

Se si, non capisco l’urlare allo scandalo.

Già lo scorso 5 Giugno, solo sulla base delle informazioni disponibili, ero certo che i Verdi non potessero neppure essere posti fra le opzioni.

Ecco la mia conversazione twitter con Roberto Della Seta (wikipedia) (inserisco il link a wikipedia nel caso in cui qualcuno non sapesse di chi si tratta)

E vi prego di prendere atto della risposta sprezzante e spocchiosa

https://twitter.com/steal61/statuses/474597960454778880

Rammento che era il 5 Giugno!!

Qualcuno mi ha scritto “sei stato profetico”.

La mia risposta è stata ed è:

Le alternative sono:
1) Beppe Grillo sono io
2) Vedo il futuro che Nostradamus mi fa un baffo
3) Non poteva essere diversamente

Scegliete voi. Io, sinceramente, non vedo perché dovessero esserci i Verdi e non anche l’ALDE o il PPE o il PSE.

Il chiamarsi “VERDI” li rende diversi?



Twitter: @steal61

 

Potrebbero interessare: