I Verdi, giocano a scacchi?


image_pdfimage_print

Questo è il mio commento sul blog di Grillo alla “risposta” dei Verdi (http://www.beppegrillo.it/2014/06/la_risposta_dei_verdi.html):

Trovo la posizione strumentale e finalizzata alla “melina”.

Temo una trappola che ci conduca alla condizione “senza Re e senza Regno”, diremmo a Catania e spiego il perché

  1. “Secondo le nostre informazioni” è una frase secondo me assurda. Da quando in qua in politica il “Secondo le nostre informazioni” conta più dell’incontro diretto e franco?

  2. I Verdi ben sanno (quanto meno “secondo le loro informazioni” dovrebbero sapere) che fino a che la rete non si esprime, non possono esserci “fasi conclusive” di accordi con chichessia.

In tal senso, Beppe, che pure è il garante del Movimento, voterà e varrà 1 come tutti.

La frase “Il nostro gruppo non potrà incontrarLa finché non sarà fatta chiarezza sulle Sue relazioni con il gruppo di Farage.” mi appare strumentale.

Beppe non può, da solo, far chiarezza su nulla più di quanto abbia già fatto.

I Verdi non possono non sapere che non ci sono posizioni definite fino a che la rete non si esprime.

Chiedere, quindi, a Beppe Grillo di “fare chiarezza” è una richiesta improponibile.

I Verdi, come chiunque altro interessato, dovrebbero comprendere che Democrazia diretta è altra cosa.

I Verdi, se vogliono riconoscere il valore della Democrazia Diretta, dovrebbero dire:

“Dei vostri 7 punti siamo daccordo su questi (e indicare quali)

Saremmo ben lieti se i vostri elettori ci preferissero.”

Tutto il resto è “melina”.

Continuare a pescare nel torbido riconoscendo a Beppe il ruolo che gli contestano (il Capo assoluto e decisionista e fascista) ha il sapore di un tentativo di spaccare il Movimento lasciandolo poi fra i “Non Iscritti”

Giusto per comprendere, è quanto sta facendo Farage. Farage ha avuto un contatto con Grillo, ma da qualche giorno, si rivolge direttamente alla base del movimento.

Come può accadere che il “fascista” Farage riconosca il senso dell’uno vale uno meglio dei democratici Verdi?

Farage dice:

Concordo e sostengo le posizioni economiche del Movimento. Sulle questioni energetiche (rispetto alle quali abbiamo posizioni diverse) non chiederò al Movimento 5 Stelle di votarle con me.

Si può conoscere la posizione dei Verdi Europei rispetto ai temi?

Su quelli la rete deve essere messa in condizione di decidere.

La posizione “prima di dirti come la pensiamo, rinuncia a Farage” mi pare davvero fuori luogo

A meno che non si tratti di una partita a scacchi, ovviamente.


Twitter @steal61  

Potrebbero interessare:



Un commento su “I Verdi, giocano a scacchi?

  • Morris Vincent

    Esatto!
    https://twitter.com/morris_vincent/status/473032827349786625
    lo dicevo persino prima di sapere questo:
    http://www.beppegrillo.it/2014/06/il_fantasma_dei_verdi.html

    Concordo in pieno, ma sento di dover aggiungere una cosa in più alla tua comunque esaustiva analisi.
    Come chiaramente detto da Grillo nel suo blog mesi fa le cose stanno così:
    ” Laddove si manifestasse la possibilità di costituire in seno al Parlamento europeo un gruppo politico con deputati di altri Paesi europei che condividano i valori fondamentali del MoVimento 5 Stelle verrá fatto su proposta di Beppe Grillo, in qualità di capo politico del M5S, e ratificata tramite votazione in Rete da parte degli iscritti al M5S. http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_europee.php

    Se la lingua italiana non mi inganna, questo significa che Grillo valuterà personalmente la proposta politica da far ratificare alla base, ciò significa che i Verdi, se fossero realmente interessati alla formazione di un gruppo con ben 17 parlamentari del m5s pronti a sostenere le istanze ambientaliste, adesso starebbero supplicando il Capo Politico del Movimento 5 Stelle per valutare una proposta che porti la grande forza politica che Grillo rappresenta nel gruppo degli stessi Verdi appunto!

    E perché questo non avviene?
    Per il semplice fatto che loro non vogliono allearsi al m5s, ma allo stesso tempo cercano di tendergli una trappola per cercare di indebolirlo dalla base.
    Strategie politiche del tutto miopi ed inutili ai cittadini.
    Strategie politiche tese a mantenere lo status quo.
    Il m5s rappresenta il cambiamento, ecco perché i Verdi non lo considerano.

I commenti sono chiusi.