Nel 2006 la Mogherini compare nei cablo di Wikileaks. A che gioco gioca oggi?


image_pdfimage_print
Che Renzi del Paese Italia in quanto tale se ne impipi bellamente è un fatto
A fronte del baratro in cui ci sta spingendo (debito alle stelle, povertà assoluta ai massimi storici, provvedimenti vari che stanno distruggendo il Paese), il suo pensiero sembra concentrato su due fronti:
Nomina, quest’ultima, che sta incontrando molte resistenze.
Ufficialmente alla Mogherini viene rimproverata la scarsa esperienza, eppure …

Kerry. John Kerry è il Segretario di Stato degli Stati Uniti. Tanto “interventista” che un suo “errore” stava per spingere Stati Uniti ed Europa a bombardare la Siria

John Kerry e il PNAC, dunque? In rete migliaia di pagine accostano il “Dem” Kerry all’ultra destra conservatrice USA del PNAC (e di Michael Ledeen, quindi)

Ne ho già parlato più volte, ma prima, reinquadriamo Renzi

Renzi è molto, ma molto amico di Michael Ledeen. Un personaggio che arriva ad essere definito “Mente seriamente malata e pericolosamente disperata“.
Un personaggio sottoscrittore e ispiratore di un “progetto” nazista che ha come obiettivo la supremazia degli USA sul mondo intero (PNAC). Ad ogni costo!
Renzi è un suo amico.
Tanto amico da invitarlo quale relatore a Firenze in un corso di “Alta formazione politica” nel 2008.
Tanto amico da discuterci amabilmente di vini nel 2005 nel corso di un pranzo a Firenze
Tanto amico che, anche mediante i suoi buoni uffici, l’argentino Ernesto Eurnekian può felicemente scalare gli aeroporti toscani di Firenze e Pisa (adesso ha nel mirino gli aeroporti siciliani. Stai a vedere che sull’operazione renziana sulle Camere di Commercio ci avevo azzeccato?)
Sin qui i legami (pericolosi, aggiungerei) di Renzi con gli ambienti dell’estrema destra repubblicana USA.
E Federica Mogherini?
Dal curriculum pubblicato sul suo stesso blog si legge:
Sono stata nell’esecutivo nazionale del PD alla sua nascita, tra il 2007 e il 2008, occupandomi di riforme istituzionali, e poi in segreteria nazionale nel 2009. In precedenza, nei Democratici di Sinistra, sono stata responsabile delle Relazioni  Internazionali, curando in particolare i rapporti con i Democratici americani, il PSE, il Forum Sociale Mondiale ed Europeo, i movimenti per la pace.
Negli anni precedenti sono stata Vicepresidente dello European Youth Forum e della Ecosy (l’organizzazione dei giovani socialisti europei), membro della Segreteria del Forum della Gioventù della FAO, responsabile Università e poi Esteri della Sinistra giovanile..
 
Come curriculum “esteri” pare un po scialbo, eppure Renzi dice di chiedere a John Kerry se Federica Mogherini è inesperiente.C’è qualcosa che ci sfugge?Si. Già nel 2006, la Mogherini partecipava a importanti, quanto segreti incontri con alti funzionari USA.
Federica Mogherini compare nei “cablo” di wikileaks.La prima domanda che sorge è: Come è possibile che ad un incontro secretato partecipino persone “non di provata fede”?
E infatti così non è. Federica Mogherini dimostra di avere le idee ben chiare:

At the same time, Mogherini said much of Hamas’ electoral support came not from Islamic extremists but from common Palestinians disillusioned with the management of the Palestinian territories by Al Fatah. She said the Quartet’s other goal must be to prevent Hamas from consolidating that support.

Nel frattempo, Mogherini ha detto che la maggior parte del supporto elettorale di Hamas non è venuto dagli estremisti islamici, ma da palestinesi comuni disillusi dalla gestione dei territori di Al Fatah. Ha detto anche che l’altro obiettivo del Quartet deve essere impedire il consolidamento di tale supporto
L’ultima frase è di una gravità estrema perché:
1) Sottrarre ad Hamas il supporto dei palestinesi comuni, significa spingerla verso l’estremismo islamico, creando destabilizzazione e giustificando, così, l’intervento militare;
2) Chi deve occuparsi di impedire che il supporto dei palestinesi comuni si consolidi è il “Quartet

“The Quartet, set up in 2002, consists of the United Nations, the European Union, the United States and Russia. Its mandate is to help mediate Middle East peace negotiations and to support Palestinian economic development and institution-building in preparation for eventual statehood.”

Il Quartet, costituito nel 2002, è composto da Nazioni Unite, Unione Europea, Stati Uniti e Russia. Ha il mandato di aiutare la mediazione e le negoziazioni di pace in Medio Oriente e supportare lo sviluppo dell’economia e dell’assetto istituzionale Palestinese in preparazione dell’indipendenza
Quindi, secondo Federica Mogherini, il compito di “estremizzare” e destabilizzare Hamas può essere svolto all’organismo che teoricamente, sarebbe deputato a mediare la pace.
L’incontro citato nel cablo di Wikileaks avvenne nel 2006, proprio il periodo in cui si faceva fotografare con Yasser Arafat
Federica Mogherini, quindi, pare perfettamente integrata con la politica della destra estrema e guerrafondaia dell’amico americano di Matteo Renzi.Era il 2006. Presidente USA era George W. Bush, il teorizzatore del cosiddetto “Asse del Male” da cui nasce quella che verrà definita “dottrina Bush”, fondata sull’uso della guerra preventiva come risposta ai possibili attacchi da parte degli Stati canaglia (la legittimità di questa concezione non è riconosciuta dal diritto internazionale).La politica estera USA era in mano ad esponenti del PNAC (come lo è comunque stata, anche con le Presidenze DEM, per il tramite dei Segretari di Stato e/o dei loro assistenti. Il Dipartimento di Stato USA è oggi rappresentato da John Kerry – Segretario – e Victoria Nuland – assistente. Victoria Nuland, quella del “fuck UE” )
Che gioco gioca la Mogherini adesso?
Twitter @steal61

Potrebbero interessare:



4 commenti su “Nel 2006 la Mogherini compare nei cablo di Wikileaks. A che gioco gioca oggi?

  • barbara

    progetto nazista la supremazia degli Usa? Per quello ci liberarono, c’è scritto anche sui libri di storia. Da 70 anni spadroneggiano e bombardano chi vogliono, si vede che esiste una razza legittimata a considerarsi suprema. Lo scrisse Churchill nel suo libro degli anni 50, il mondo deve essere guidato dalla comunità a lingua inglese. Nessuno osò obiettare fosse razzista. Moralmente superiori, a loro tutto è concesso.

    • Stefano Alì L'autore dell'articolo

      Churchill lo scrisse negli anni 50, ma i neocon USA lo scrivono adesso e nessuno ci fa neppure caso. È nel PNAC, ma pure nella “mission” del McCain Institute. Se vedi il sito web dell’istituto ha ben in evidenza scritto che l’obiettivo è la supremazia USA sul mondo

  • Paolo Del Vecchio

    troppe parole sprecate per mettere in evidenza i motivi per cui era inopportuna la nomina della Mogherini a MINISTRO DEGLI ESTERI e, a maggior ragione, la sua candidatura al ruolo di LADY PESC. Sarebbe bastato citare Renzusconi: «E poi quando mi dicono che la Mogherini è inesperta gli dico di chiedere cosa ne pensa Kerry».
    La sua frase sottintende che l’Italia e -meglio anche l’Europa- debbono essere succubi delgli StatiUniti.

    • Stefano Alì L'autore dell'articolo

      Concordo pienamente.
      Se voglio farne un post e spiegare perché la penso così, però, devo pure esporne le ragioni a chi, a differenza di te e me, ritiene che l’informazione sia quella del Tg1.
      Secondo me, comunque, quello di Renzi era più uno “scaricarsi la responsabilità”. La Mogherini non sarebbe stata Mrs PESC se non fosse intervenuto Kerry. Il che implica, come rilevi tu, la nostra sudditanza verso gli USA

I commenti sono chiusi.