Perché le Camere di Commercio sono nel mirino di Renzi?


image_pdfimage_print

Immagine da: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/24/aeroporti-toscani-la-scalata-del-magnate-argentino-grazie-agli-amici-di-renzi/921799/
 
Perché le Camere di Commercio sono nel mirino di Renzi?
Qualcuno ha avanzato ipotesi che fosse una “questione personale” e ho fatto qualche ricerca (finché internet sarà uno spazio libero questo è possibile)
Tempo fa avevo scritto un post in questo blog ipotizzando che l’obiettivo fossero le infrastrutture di cui le Camere di Commercio hanno quote partecipative (spesso maggioritarie, visto che hanno messo i soldi per costruirle)
Temo di aver azzeccato in pieno
Su richiesta di Michael Ledeen (definito “Mente seriamente malata e pericolosamente disperata“. Ne ho già parlato qui, qui e qui ), Matteo Renzi ha consentito la svendita dell’aeroporto di Firenze (partecipato, in quota, anche dalle Camere di Commercio di Firenze e di Prato).
Ma all’argentino Ernesto Eurnekian non bastava. In obiettivo, tutti gli aeroporti toscani e quelli siciliani (quanto meno. Non è detto intenda fermarsi li).
Nell’immagine in testa a questo articolo, le ramificazioni della piovra di Corporacion America/Eurnekian/Verdini/Della Valle/MF.
E c’è un “approfondimento” su “Fatto quotidiano” che descrive le relazioni con “gli alti vertici” del sistema aeroportuale italiano di Eurnekian.
Sull’aeroporto di Catania, unico rimasto in Sicilia non ancora nel pieno possesso della piovra, ci stanno lavorando attivamente.
Tutti gli Enti soci della SAC – Società Aeroporto di Catania (da cui “dipende” anche il Magliocco di Comiso) sono commissariati. La Regione Siciliana, quindi, decide per tutti.
Le Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa hanno, rispettivamente,  3/7, 1/7 e 1/7 delle quote, per un totale di 5/7 (cinque settimi)
In particolare Catania, è tenuta, dalla Regione Siciliana, senza organi politici. Né Presidente, né Giunta, né Consiglio, né Commissario.
È stato nominato un “commissario ad acta” per rappresentarla in seno all’Assemblea SAC.Il “Commissario ad acta” non ha ritenuto neanche di presentarsi in Camera di Commercio. Agisce per conto della Camera di Commercio, ma senza il benché minimo raccordo con essa. Si rincorrono voci (senza nulla di ufficiale, presso la Camera di Commercio di Catania) che si stia preparando la quotazione in borsa della SAC
Esiste modo più facile del soffocamento delle Camere di Commercio, per “indurle alla ragione”?
Dove voglia andare a parare Ernesto Eurnekian sembra chiaro. Impadronirsi della rete aeroportuale italiana, come, peraltro, sta facendo con la Grecia

Click per ingrandire

Eurnekian punta anche all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova La Camera di Commercio di Genova ne detiene il 25%. Che fastidiose, queste Camere di Commercio! Corollario succoso e per niente secondario: il Registro delle Imprese Non esiste al mondo un database di TUTTE le imprese di una nazione, con TUTTA la loro storia, bilanci inclusi. Un archivio storico, aggiornato e indicizzato. Digitale, con tutti gli atti allegati otticamente, anch’essi indicizzati (perché rigorosamente in formato XBRL e PDF A/1A) e perfettamente tenuto come il Registro delle Imprese? No, non esiste! Quanto varrebbe se venisse gestito da privati, piuttosto che da Enti Pubblici che non ne traggono profitto come le Camere di Commercio? E quanto costerebbe alle imprese, a quel punto? Twitter @steal61

Potrebbero interessare:



3 commenti su “Perché le Camere di Commercio sono nel mirino di Renzi?

I commenti sono chiusi.