Salvatore Giuliano e la Buona Scuola. E insegnanti con l’Alzheimer.

L’indignazione su Salvatore Giuliano e la buona scuola è scandalosa. Gli insegnanti, in preda all’Alzheimer hanno dimenticato che all’inizio sostenevano tutti Renzi e la buona scuola. 

Salvatore Giuliano e la buona scuola.

Nel 2014 il PD di Renzi ha ottenuto il 40,8% dei consensi. Nella Pubblica Amministrazione e scuola percentuali altissime. Adesso lo scandalo è Salvatore Giuliano e la buona scuola?

Un piccolo ripasso

Renzi si insedia, dopo il famoso “Enrico stai sereno” nel febbraio del 2014.

Pubblica Amministrazione (e sopratutto il mondo della scuola) lo applaudì e, alle elezioni europee gli regalò un bel 40,8%.

Fra i dipendenti della Pubblica Amministrazione e il mondo della scuola, sopratutto, le percentuali per Renzi furono altissime.

Si propose (per chi gli credette) come il Salvatore:

Riforma della Pubblica Amministrazione e riforma della scuola per la quale creò appositamente “La Buona Scuola”.

Per rendersi credibile costituì “cantieri” con persone dell’ambiente.

Istituì un apposito sito web (“I cento passi”, ve lo siete scordati?) e apposite caselle di posta elettronica per accogliere le proposte di chiunque. Quante mail avete mandato, prima di scoprire che finivamo tutte nel cestino della cartaccia?

Avete immaginato fosse sincero (stolti!)

Fino a quando vi ha presi in giro? Basta vedere il sito “Orizzonte Scuola”, al tag “Buona Scuola”.

Per tutto il 2015 ancora avete tutti creduto che le proposte, i suggerimenti e gli input del mondo della scuola sarebbero stati presi in considerazione.

Solo a metà 2015 in rete (e solo in rete) comincia ad apparire una ombra lunga. È la Treellle che, in realtà, prepara la riforma della scuola (qui e qui).

Ma ancora stavate tutti mandando mail con suggerimenti, con indicazioni, con possibili miglioramenti.

Adesso vi scandalizzate se un Preside – nello stesso periodo in cui voi stessi eravate abbacinati da Renzi – ancora (anche lui) ci credeva?

Un Preside che si dimise dal sindacato dei Presidi perché erano stati espressi apprezzamenti vergognosi nei confronti degli insegnanti che protestavano?

Ora guardatevi la sua replica alle ingiurie che stanno circolando su Salvatore Giuliano e la buona scuola.

Il video che circola con Giuliano che dice a Renzi “La scuola è con te” è del novembre 2015, alla Reggia di Venaria.

Quanti di voi insegnanti possono dire – in piena coscienza – che fino al novembre del 2015 non speravano che Renzi e il suo Governo di nani e ballerine potesse produrre qualcosa di buono?

In quanti state approfittando della situazione per lavarvi la coscienza?

Quanti di voi sanno perfettamente che si tratta di ingiurie, ma stanno solo cercando di darsi l’alibi per continuare a votare chi vi ha distrutto?

O stavolta vorreste votare Berlusconi? La Gelmini ve la siete già dimenticata?

Vorreste mettere in croce un Preside che si è comportato esattamente come voi e che, anzi, appena è stato toccato il diritto di contestare si è dimesso dal sindacato dei Presidi? Solo per dare a voi stessi l’alibi?

Osservate la replica di Giuliano e poi guardatevi allo specchio. Vergogna, no?