Antonio Rinaldi è la “Quinta Colonna” di Giorgia Meloni


Pin It
image_pdfimage_print

Sicuri che Antonio Rinaldi, eletto al Parlamento Europeo con la Lega, sia leghista e non un uomo di Giorgia Meloni? Se siete sicuri, rivedete i vostri convincimenti.

Antonio Rinaldi e Silvio Berlusconi

Antonio Rinaldi ha il suo partito: Alternativa per l’Italia. Fa parte di «Sud Protagonista», sponsorizzato da Giorgia Meloni. Rinaldi è la Quinta Colonna di Fratelli d’Italia dentro la Lega.

Qualche giorno addietro ho scritto un articolo sul ruolo di Antonio Rinaldi nel voltafaccia della Lega per la elezione della Von Der Leyen alla presidenza della Commissione Europea.

Eccolo: «Il piano Rinaldi sulla Von Der Leyen: Abbattere il Governo Conte».

Questo mi ha “guadagnato” una replica da Scenari Economici che apre altre domande senza dare alcuna risposta.

Questo: «IL COMPLOTTISMO NASCONDE GLI ERRORI. Caro Cappello, è tempo di andare in vacanza…..».

Nel mio articolo ogni frase è suffragata da interventi diretti dei protagonisti. Con i tweet personali o dei loro portavoce oppure, addirittura, da video con le loro dichiarazioni.

Compreso Rinaldi. Video e tweet suoi personali.

Scenari Economici non riesce a smentirmi e quindi pubblica un articolo in cui mi accusano di complottismo senza addurre alcun documento a sostegno.

Non avendo uno straccio di appoggio perché tutto vero, Scenari Economici preferisce attaccare l’autore dell’articolo anziché entrare nel merito.

E lo fa in tutta fretta, fino al punto da essere incomprensibile.

Mi ero dispiaciuto in questo passaggio, ad esempio. È morto il prof Rinaldi? Io non lo sapevo e avevo parlato male di lui proprio in “articulo mortis”?

L’unica cosa francamente fastidiosa e di pessimo gusto è tirare in ballo i genitori del prof. Rinaldi, tanto più che è recente la sua scomparsa.

No. Non ci sono necrologi in tal senso e il prof Antonio Rinaldi continua a twittare.

È solo che in tutta fretta hanno scritto un articolo surreale e non hanno neppure verificato ciò che avevano scritto. Occorreva pubblicare qualcosa immediatamente.

Ovviamente questa reazione estremamente nervosa di Scenari Economici mi ha indotto ad approfondire ulteriormente.

Scenari Economici è un partito di estrema destra

Scenari Economici è un partito politico. In varie parti d’Italia associato a Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni nella forma di “Sud Protagonista”.

Scenari Economici e Antonio Rinaldi sono la “Quinta Colonna” di Giorgia Meloni. L’obiettivo, quindi, è la caduta del Governo Conte finalizzata a un Governo di Centro Destra.

Partiamo dall’inizio: Alternativa per l’Italia, il partito di Antonio Rinaldi

Il partito è presente su Wikipedia, ma stranamente solo nella versione inglese (qui la stampa pdf della versione attuale). 

Alternative for Italy was founded and legally registered as a political association in 2016. The founders mostly came from the group of authors writing for the economic blog Scenari Economici.

Alternativa per l’Italia è stata fondata e registrata legalmente come partito politico nel 2016. La maggior parte dei fondatori proviene dal gruppo di autori del blog economico Scenari Economici.

Secondo la cronologia wikipedia, la pagina è stata scritta da un componente di Scenari Economici il 27 luglio 2016 (qui in stampa pdf).

Le cariche erano così ripartite:

The leadership is composed by the Italian professor Antonio Maria Rinaldi, secretary, by Marco Mori, vice-secretary, and by the economist Nino Galloni, president.

La leadership è costituita dal professore italiano Antonio Maria Rinaldi, segretario, da Marco Mori, vice segretario e dall’economista Nino Galloni, presidente.

Qui un video del primo congresso (1 ottobre 2016). Antonio Rinaldi, Marco Mori e Nino Galloni al tavolo della presidenza. Interviene Vincenzo Avati. Perché evidenzio Avati? Lo vedremo fra poco.

È già evidente l’assonanza con il partito tedesco di estrema destra «Alternative für Deutschland» (Alternativa per la Germania).

Dalla cronologia wikipedia vediamo che la prima versione del 27 giugno 2016, ore 8:58, diceva:

Political party present in the italian Senate

Partito politico presente nel Senato italiano

Chi è questo Senatore? Paola De Pin, cacciata dal Movimento 5 Stelle praticamente fin da inizio legislatura (23 giugno 2013).

Dice wikipedia che la De Pin

Secondo alcune fonti giornalistiche, nel gennaio 2018 avrebbe annunciato la sua adesione al partito di ultradestra Forza Nuova.

Marco Mori

Marco Mori si candida alle politiche 2018 con Casapound Italia nella circoscrizione Liguria. In altra circoscrizione spicca il nome di Augusto Sinagra che si era iscritto alla P2 con la tessera 2234, anche se ufficialmente non vi è mai entrato in quanto “sequestrarono le liste prima della mia iniziazione” (fonte).

Mori ci riprova, sempre con Casapound, alle europee del 2019.

Marco Mori non fa più parte del direttivo di Alternativa per l’Italia, ma non ho trovato elementi circa la data della modifica.

Nino Galloni

Dalle pagine del sito di Alternativa per l’Italia del 29 gennaio 2017 (qui in pdf) si apprende che Galloni ha abbandonato il partito perché troppo spostato a destra.

Si può leggere la lettera di Galloni al link sopra indicato, come pure la risposta di Antonio Rinaldi.

Una risposta dura in cui Galloni viene accusato di pensare solo ai fatti suoi

da tempo molti associati ti recriminavano più interessato nel vendere i tuoi libri e chiedere rimborsi viaggio

[…]

Ti auguriamo di essere accolto da chi avrà più disponibilità (e risorse) per poterti assecondare negli obiettivi che non sei riuscito a perseguire in ALI.

La domanda che sorge spontanea è: Se Galloni era questa “idrovora mangiasoldi”, chi finanziava e finanzia “Alternativa per l’Italia”?

Antonio Rinaldi cita anche il “Movimento Roosevelt”.

Effettivamente Galloni assunse sempre più spazio nel “Movimento Roosevelt”, fondato e gestito dall’ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gioele Magaldi. Movimento di cui, tra l’altro, “Il Moralista” sembra essere la «House Organ».

Poi, il 19 febbraio 2018 Galloni presenta il “Partito del Valore Umano”

Si tratta della emanazione politica del COEMM (Comitato Organizzatore Etico per un Mondo Migliore). Entrambi sono fondati da Maurizio Sarlo, un personaggio talmente controverso che neppure Massimo Mazzucco riesce a decifrare.

Ecco la sua intervista video opportunamente denominata “Maurizio Sarlo: filantropo o truffatore? – Intervista di Massimo Mazzucco”.

Io ho tentato di capire cosa stesse dicendo, ma dopo i primi dieci minuti ho dovuto arrendermi

L’evoluzione di «Alternativa per l’Italia»: «Sud Protagonista»

Seguire, seppur brevemente, le vicende di coloro che si sono allontanati da «Alternativa per l’Italia» di Antonio Rinaldi era necessario perché occorreva definire i soggetti che l’hanno fondata e la collocazione del partito nella destra estrema.

Ma adesso vediamo l’evoluzione di «Alternativa per l’Italia» di Antonio Rinaldi, dopo che Presidente e Vice Segretario hanno abbandonato il progetto, lasciandolo unico “fondatore”.

La struttura di «Alternativa per l’Italia» e «Sud Protagonista»

A oggi la struttura di Alternativa per l’Italia è questa (qui anche in pdf):

struttura-antonio rinaldi segretario avati presidente

Quel Vincenzo Avati che abbiamo visto nel video del primo congresso, è adesso Presidente e Responsabile rapporti esteri.

Ma Vincenzo Avati è anche Coordinatore Regionale della Calabria per «Sud Protagonista»

«Sud Protagonista» e «Fratelli d’Italia»

Sud Protagonista ha stretto un “patto federativo” con Fratelli d’Italia.

Ricapitolando, Antonio Rinaldi è il Segretario politico di Alternativa per l’Italia.

Il Presidente di Alternativa per l’Italia è Vincenzo Avati che, contemporaneamente, è anche Vicesegretario Federale e coordinatore regionale per la Calabria di Sud Protagonista, federato con Fratelli d’Italia.

Ecco perché Antonio Rinaldi continua a spingere affinché Salvini stacchi la spina al Governo Conte.

Rinaldi è la “sponda” della Meloni per la costituzione di un Governo di Centro-Destra. Lo dice la stessa Giorgia Meloni:

«Fratelli d’Italia, con Sud Protagonista e tutte le realtà che hanno deciso di darci una mano, sta costruendo quell’alternativa che passa dalla rifondazione del centrodestra e dalla costruzione di un grande partito che, alleato alla Lega, possa riportare il centrodestra a percentuali necessarie per un governo coeso che nasca dalle urne e non da un contratto stipulato il giorno dopo».

E infatti, per Antonio Rinaldi i tempi sono maturi

Antonio Rinaldi: I tempi sono maturi

Da notare che “Il Secolo d’Italia” sembra essere una delle letture preferite di Rinaldi

Entusiasta della riuscita del piano rinaldi brinda in anticipo

L’ultima questione

Qui il profilo linkedin di Vincenzo Avati

“Esperto in relazioni istituzionali con il Governo della Federazione Russa”.

E poi c’è un post Facebook di Angelo Tofalo “consigliato” da Vincenzo Avati.

Perché Avati si interessa al COPASIR? E perché consiglia il post di un “grillino”, nonostante i “grillini” non godano della sua stima?

Il post di Tofalo è questo:

Effettivamente qualche assonanza fra gli ambienti di destra e Tofalo c’è.

Entrambi pare abbiano come sport preferito il “tiro alla Ministro Trenta”.

Qui l’attacco di Tofalo di fine maggio 2019.

Start Magazine ha anche tentato di individuare le ragioni

Il riferimento indiretto a difesa del leader della Lega, Matteo Salvini, in verità non ha stupito molto gli addetti ai lavori: al dicastero della Difesa, negli ambienti militari e nell’associazione delle aziende del settore (Aiad) è risaputo che l’altro sottosegretario alla Difesa, Raffaele Volpi, esponente della Lega […] ha rapporti buoni e cordiali con Tofalo.

E ancora:

Alla base della sortita inusitata di Tofalo ci sarebbero le rimostranze dei gruppi del comparto della difesa e dell’aerospazio – in primis Leonardo-Finmeccanica – contro il titolare della Difesa.

Quindi il problema sta nel fatto che la Ministro Trenta non da retta a De Gennaro?

A me pare un elemento di merito, piuttosto!

Inoltre, anche Antonio Rinaldi e Angelo Tofalo provengono dalla Link Campus University. Pure Gianni De Gennaro è di casa alla Link (qui e qui).

Curioso come i giornali tendano a dimenticarlo, come se dalla Link provenisse solo Elisabetta Trenta.

Contro cui tutti gli altri sembrano allenarsi per il “tiro al piccione”, peraltro (click per ingrandire)

La Verità – 3 Agosto 2019

Comunque un fatto positivo c’è. Qualche giornale pare si stia svegliando. Io ne scrivo da mesi, ormai.

Pin It

Potrebbero interessare anche



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 commenti su “Antonio Rinaldi è la “Quinta Colonna” di Giorgia Meloni

  • TheTruthSeeker

    Il vero problema è che un eventuale governo di centro destra insisterebbe col mantra “Riformare la UEE dall’interno”, il ché è Mission Impossible e comunque anche se nella remota ipotesi avessero un piano B per Italexit e anche se si andasse a elezioni anticipate dove il centro destra ad esempio prenderebbe per ipotesi fantastica il 60%, comunque non avrebbere il coltello dalla parte del manico perché i poteri forti in Italia, quelli che contano per davvero, Confindustria, ABI, magistratura, vertici delle forze armate, gruppi paramassonici ( i membri italiani di gruppi paramassonici come The Bilderberg Group, Trilateral, Foreign Council, Aspen e via dicendo ) e massoneria e sindacati confederali sono tutti schierati da tempo a favore dell’euro e della UEE, senza se e senza ma, di tutti questi i più pericolosi sono la magistratura e i vertici delle forze armate, senza il loro appoggio sostanziale qualsiasi governo di qualunque colore politico anche se ottiene un sacco di voti non può andare molto lontano, figurarsi se volesse mettere in atto Italexit, sarebbe fatto subito fuori, con le buone o con le cattive….

    Cordiali saluti.

    TheTruthSeeker

    PS il prof Nino Galloni è diventato Vice Presidente del Movimento Roosevelt, Movimento Roosevelt che tutto vuole tranne l’uscita dell’Italia dall’euro, anzi al contrario vuole la realizzazione degli Stati Uniti d’Europa, insomma, vuole completare il progetto dei globalizzatori col grembiulino, sò soddisfazioni massonche e paramassoniche…!!

    • Stefano Alì L'autore dell'articolo

      Il problema non sta solo nell’uscita dall’Euro.
      Come correttamente evidenzia, il problema sta nei poteri del “Deep State”.
      E questo è fortemente radicato sia a destra sia a sinistra.
      Per il resto sono pienamente d’accordo con lei
      P.S.: Siccome sto avendo problemi di attacco, è possibile che debba ripristinare un backup precedente.
      Nel caso, la prego, se ritiene, di reinserire il suo commento

      • TheTruthSeeker

        Si ok, nessun problema, ora salvo il post che ho scritto e poi lo reinserisco!

        Comunque, a titolo di sua eventuale curiosità, a proposito del Presidente del Movimento Roosevelt, di cui il Prof. Nino Galloni è Vice Presidente, ecco qui con quale sicumera disprezza la famiglia tradizionale e suona le trombe per gli Stati Uniti d’Europa:

        https://www.libreidee.org/2019/05/magaldi-salvini-abbaia-ma-non-morde-proprio-come-litalia/

        Sul primo punto, vedasi il mio secondo post ( 15 maggio 2019 h 08:41 ) all’articolo appena segnalato, sul secondo punto ( come suona le trombe per gli Stati Uniti d’Europa ), vedasi il mio terz’ultimo post ( 16 maggio 2019 h 10:48 ) all’articolo appena segnalato.

        Cordiali saluti.

        TheTruthSeeker

    • Stefano Alì L'autore dell'articolo

      Probabilmente le è sfuggito, ma è già da un bel pezzo che la Lega non è più Italexit

    • Stefano Alì L'autore dell'articolo

      Siccome sto avendo problemi di attacco, è possibile che debba ripristinare un backup precedente.
      Nel caso, la prego, se ritiene, di reinserire il suo commento